• Claudio Gurrieri

ARTICOLO 54 | RICORSI PENSIONI MILITARI

Aggiornamento: lug 3

Lo Studio Legale Gurrieri ha conseguito un'altra importante vittoria in tema di ricalcolo pensioni militari. Con Sentenza n. 461/2021, infatti, la Corte dei Conti, Sezione Giurisdizionale per la Regione Sicilia, ha accolto il ricorso dello Studio e dichiarato il diritto dei ricorrenti alla riliquidazione delle pensioni con applicazione dell'aliquota di rendimento del 2,44% per ogni anno utile, condannando l'INPS alla corresponsione delle differenze dei ratei arretrati.

sentenza pensioni militari con omissis
.p
Download P • 49KB

Come noto, le Sezioni Riunite della Corte dei Conti si sono pronunciate enunciando un principio di diritto che, chiarendo in modo definitivo quale sia l’interpretazione dell’art. 54, co. 1, del D.P.R. n. 1092/1973, ne riconosce l’applicabilità ai militari in quiescenza, attraverso un importante ricalcolo ed aggiornamento della pensione.

In particolare, detto riconoscimento viene attribuito al personale militare cessato dal servizio con oltre 20 anni di anzianità utile ai fini previdenziali e che al 31.12.1995 aveva maturato un’anzianità tra i 15 e i 18 anni.


14 visualizzazioni0 commenti